Bread and Butter Threads Canottiera Bebè maschietto natur

B01JJ9VI1M

Bread and Butter Threads - Canottiera - Bebè maschietto natur

Bread and Butter Threads -  Canottiera  - Bebè maschietto natur
  • Cotone
  • Lavare a mano solo
Bread and Butter Threads -  Canottiera  - Bebè maschietto natur

Come lavorare in Svizzera In questo post ti spieghiamo come trasferirti nel paese delle banche alla ricerca di un impiego

Come lavorare in Svizzera In questo post ti spieghiamo come trasferirti nel paese delle banche alla ricerca di un impiego.

Negli anni ’60 ci fu letteralmente un esodo verso il piccolo paese alla ricerca di lavoro in campo edilizio e sembra che ora sia nuovamente così dato che il tasso di disoccupazione del paese (3,10%) è molto più basso di quello italiano.

Inoltre, se non parli inglese non è un problema perché si parla anche tedesco, francese, italiano, per non dimenticare la lingua romanza, a seconda della zona.

Se per caso ci stai pensando, ecco una lista di piccoli dettagli che ti convinceranno a trasferirti definitivamente.

Caratteristiche del paese.


La moneta è il Franco Svizzero (0,960 Euro), la capitale è Berna e attualmente è il paese dell’economia per eccellenza, specializzato nel settore bancario, nella microtecnologia, nella biotecnologia e nell’industria farmaceutica .

Quindi, se il tuo futuro professionale ruota attorno al mondo finanziario, le aziende locali sono ineguagliabili.

Inoltre, il rispetto per l’ambiente è un valore condiviso.

Permessi di lavoro.


Come in qualsiasi paese dell’Unione Europea la ricerca di un lavoro per un periodo inferiore a 3 mesi, prorogabile a 6, non è un problema.

Devi comunque considerare che sono necessarie alcune autorizzazioni a seconda delle scelte che farai.


Permesso di breve durata (L): è per gli stranieri che risiedono nel paese da 3 a 12 mesi ed è concesso solamente a coloro che pensano di lavorare in Svizzera per almeno un anno.


Primo permesso di residenza (B): per le persone con contratto di lavoro superiore a un anno.


Permesso di residenza fissa (C): ha durata illimitata, devi aver vissuto in Svizzera per almeno 5 anni.


Permesso Transfrontalieri (G): per stranieri che Acmebon OutdoorZaino Unisex impermeabile per arrampicata,kayak,canottaggio,canoa,pesca,rafting,borsa nuoto,da viaggio e avventura Giallo 604 arancia
al confine e si spostano in Svizzera quotidianamente per lavoro.

Ambiente lavorativo.


L’orario di lavoro è di circa 45 ore settimanali se parliamo di aziende , fabbriche etc.

ma si avvicina spesso anche alle 50.

Se hai meno di 20 anni hai 5 settimane di ferie all’anno che, poi, diventano 4.

Il salario? Tranquillo, è molto più alto del salario medio italiano e si aggira sui 4000 euro ma il costo della vita è proporzionato.


I settori con più richiesta di impiego sono : finanza, immobiliare, servizi alle imprese, hotel, ristorazione, trasporti, grande distribuzione, comunicazioni , servizi pubblici e sociali.


Riguardo alle offerte, i profili più ricercati sono : ingegneri, medici e analisti finanziari.


Al contrario, ci sono meno possibilità nel settore dell’agricoltura, della caccia e pesca, nell’edilizia e nel commercio.


Riguardo al CV (da inviare sempre con lettera di presentazione) può esserti utile il modello Europass o comunque il tuo CV tradotto nella lingua della zona in cui intendi candidarti.

Come avrai già immaginato è importante parlare comunque bene l’inglese .

Se il tuo livello non è sufficiente, quindi, ti consigliamo almeno un corso di francese o tedesco.

Cercare lavoro.


Alcuni portali dedicati alla ricerca di impiego sono : www.

studenti .

ch e www.

jobs.

ch.

Inoltre, se fai parte della Comunità Europea ti consigliamo di iscriverti all’Agenzia per l’impiego nella circoscrizione regionale di tuo interesse (ORP – Office Regional de Placement) e a Eures, una rete formata da servizi per l’impiego nell’Unione Europea che si dedica a favorire la mobilità dei lavoratori.

Facilita la ricerca di un impiego, aiuta i lavoratori ad avviare una carriera all’estero e le imprese a trovare nuove risorse.

Anno Sabbatico per viaggiare: come lo chiedo al mio capo? Una pausa dal lavoro lunga un anno? Sembra un sogno, ma con la giusta strategia ottenere l’ ;anno sabbatico dal proprio capo è possibile.

Un diritto sancito dalla legge
Forse non tutti sanno che la legge 53/2000 prevede che il lavoratore possa assentarsi per un periodo di 11 mesi, purché sia per validi motivi e cioè gravi necessità personali o familiari, studio e formazione, svolgere opera di volontariato.


È un periodo non retribuito che spetta solo ai lavoratori con cinque anni di anzianità in azienda.

L’azienda è tenuta a valutare la richiesta e a dare risposta, positiva o negativa, entro dieci giorni dalla data in cui si prevede che l’ ;anno sabbatico abbia inizio, ma non necessariamente è obbligata a concedere il permesso.

Essere convincentiAl l’ ;estero lo chiamano gap year e non è una rarità, ma in Italia quella del l’ ;anno sabbatico è una richiesta piuttosto atipica.

Le assenze molto lunghe vengono concesse il più delle volte per maternità, o per motivi di studio e ricerca, generalmente a docenti universitari.

È quindi importante che nel presentare la domanda al proprio capo si spieghino con chiarezza i motivi per cui ci si vuole assentare e che questi facciano pensare ad una crescita personale e professionale da cui l’ ;azienda stessa può trarre vantaggio.

Woolala Donne Stile Vitage Nubuck Portafoglio Multi carta Slot Con Cerniera Tasca Lunga Borsa, Blu Verde
;aziendaEscluse gravi problematiche di salute, migliorare le conoscenze linguistiche, seguire corsi di formazione al l’ ;estero, dedicarsi ai più sfortunati, sono motivi che in genere aumentano la possibilità di vedere accettata la propria domanda.

Stati Uniti e Inghilterra sono le mete più gettonate da chi vuole frequentare master prestigiosi, Elegant, Borsa tote donna M Grey
per chi desidera svolgere volontariato .


La richiesta andrebbe sempre basata sul tipo di lavoro che normalmente si esegue.

Non si otterrà un congedo tanto lungo affermando di voler andare a divertirsi, mentre un periodo di crescita professionale e personale è di sicuro molto più ben visto e inoltre andrà a migliorare il curriculum.

Vietato mentireInutile dire che per quanto la domanda debba essere convincente, dovrà essere altrettanto sincera.

L’azienda ha diritto di verificare che se il lavoratore si assenta per un lungo periodo per seguire corsi di formazione o progetti umanitari, questo venga fatto realmente.

Per questo motivo mentire alla lunga sarà sicuramente controproducente, anche perché necessariamente il lavoratore che si assenta dovrà essere sostituito temporaneamente.

Per fare in modo di ritrovare la propria posizione al rientro è indispensabile agire da persone serie, professionali ed affidabili.

Acquisti online

Lavora con noi

Area stampa

Chi siamo

Pickup point

Con NaturaSì hai la possibilità di ritirare la tua spesa online direttamente presso il tuo punto vendita preferito